Staremo a vedere. (Il fratello di mia figlia)

[Un bambino, per il suo quattordicesimo compleanno riceve un cavallo, e tutti nel villaggio dicono: “Che meraviglia, ha ricevuto un cavallo!”, e il maestro zen dice: “Vedremo”. Due anni dopo cade da cavallo e si rompe una gamba, e al villaggio dicono: “È terribile” e il maestro zen dice: “Vedremo”. Poi scoppia la guerra e tutti i giovani devono andare a combattere tranne il ragazzo … Continua a leggere Staremo a vedere. (Il fratello di mia figlia)

E vissero felici e contenti, finché durò (della mancanza di una cultura della separazione)

La madre di Bambi muore. Il pesciolino Nemo vive col padre perché la mamma è tragicamente scomparsa. Cenerentola sta con la matrigna perché il padre, rimasto vedovo, ha pensato bene di risposarsi con una stronza già in possesso di due figlie. A parte per le due sorellastre, la vicenda famigliare di Biancaneve è analoga. Non si sa a cosa sia dovuta l’assenza del padre di Cappuccetto Rosso, ma se … Continua a leggere E vissero felici e contenti, finché durò (della mancanza di una cultura della separazione)

Io ho due papà! (Cosa rende padre?)

Cos’è che rende un uomo padre? La proprietà indiscussa dello spermatozoo che ha fecondato quell’ovulo? L’amore per il figlio nato da quella fecondazione (e possibilmente per la madre, almeno all’epoca del concepimento)? L’assunzione della responsabilità nella cura, nel mantenimento, nell’educazione del figlio? Tutto questo assieme, verrebbe da dire. E parrebbe pure ovvio. O no. Perché sì, sono risposte sensate: a patto che il punto di vista sia … Continua a leggere Io ho due papà! (Cosa rende padre?)

Di dei, bambini e soprattutto poveri cristi

Solo un bambino. Non so voi – voi che avete figli -, ma io è così che mi sono visto, quando è nata mia figlia e l’ho tenuta per la prima volta in braccio, con quel nasino così dritto e quella manina grinzosa che spuntava dalla coperta termica. Santodio: ma ero davvero in grado di proteggere quella minuscola creatura, io che a malapena ero capace di badare … Continua a leggere Di dei, bambini e soprattutto poveri cristi

Normalmente strano

Non preoccupatevi delle vostre stranezze: la normalità non è che un parametro statistico, del tutto teorico, utile solo a stabilire il grado di stramberia. Che è la regola.  Prendete mia madre. Un bel giorno, in vena di confidenze, mi chiede com’è la famiglia della mia compagna. Ne è incuriosita: la mia compagna è figlia di genitori separati, e per mia madre la mia separazione ha … Continua a leggere Normalmente strano