Gioco dell’Oca 2.0 (DAL VIVO!!)

Si, lo so che proporre il “Gioco dell’Oca” è un po’ come proporre di farsi una bella coda alle poste il 28 del mese. Per questo ho aggiunto il 2.0.

E non a caso.
In questa straordinaria versione del gioco più palloso di sempre, vi divertirete in misura eguale alla vostra fantasia. E proverete SULLA VOSTRA PELLE quello che sperimenta una pedina durante la rocambolesca corsa al traguardo.

OCCORRENTE

Tabellone = pavimento

Pedine = voi stessi (e se siete in vena, addobbatevi in modo strampalato)

Caselle = Carte da gioco (un normale mazzo di francesi o napoletane)

Dado = Dado (e se siete ancora più in vena, fabbricatene uno grande con una scatola quadrata di cartone)

 

Preparazione:

1 Prendete il mazzo di carte da gioco e togliete le carte da 7 a 10 (solo i 7 se è un mazzo da scopa, a meno che non vogliate tenere i 7 come “carte speciali” – vedi punto 2).

2 Decidete i le caratteristiche delle “carte speciali” (Re, Donna, Fante, Jolly).
Per esempio:

  • Re: il giocatore che termina il suo turno sul Re deve superare una prova decisa dagli altri giocatori.
    Se non la supera sta fermo un turno.
  • Donna: il giocatore deve mimare un oggetto/animale/film/quel che vi pare.
    Il giocatore che indovina per primo può avanzare, durante il suo prossimo turno, di 2 caselle oltre a quelle indicate dalla carta su cui si trova. 
    Il giocatore che ha eseguito il mimo il prossimo turno userà il dado per avanzare, e potrà aggiungere 2 al risultato se qualcuno ha indovinato il suo mimo.
  • Fante: il giocatore indietreggia immediatamente di tante caselle quante indicate dal tiro del dado.
    OPPURE: tutti i giocatori tirano il dado. Chi ha fatto il numero più basso indietreggia di altrettante caselle.
  • Jolly: il giocatore può scegliere tra: scambiarsi di posto con un altro giocatore; scegliere un qualunque effetto di una qualunque altra carta speciale da indirizzare a qualunque giocatore; o muoversi di un tiro di dado aggiuntivo.

3 Mescolate le carte e create un percorso per terra, con le carte a FACCIA IN GIU’.
Se il vostro pavimento è fatto di piastrelle, mettete una carta per piastrella. In ogni caso, lasciate almeno 50 cm tra una carta e un’altra.

Scopo del gioco: arrivare per primi al traguardo.

Regole:

  • Inizia il/la più giovane (in caso di parità si tira il dado).
  • Il primo concorrente tira il dado e si muove di tante carte/caselle quanto indicato.
    Gira a faccia in su la carta su cui finisce il movimento.
  • Se la carta mostra un numero, al prossimo turno si muoverà di tante caselle/carte quanto indicato (se la carta è un 3, il prossimo turno avanzerà di tre caselle).
  • Se mostra una figura, seguirà le istruzioni stabilite dalla “carta speciale”.
  • La carta verrà lasciata a testa in su. Chiunque ci finisca sopra seguirà le stesse istruzioni.
  • Tocca al secondo giocatore, e così via.
  • DOPO IL PRIMO TURNO Il dado si userà solo se indicato dalle carte speciali.

P.S.: questo regolamento è puramente indicativo. Fate come vi pare. Se trovate delle soluzioni particolarmente divertenti, condividetele nei commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...