[GIOCATTOLO] Niente avventura senza mongolfiere.

Che ne sarebbe dell’avventura, se non ci fossero le mongolfiere?
Voglio dire, basta il nome – MONGOLFIERA (da Joseph e Jaques Montgolfier, gli inventori) – a evocare cieli esotici solcati da impavidi esploratori in un’epoca ben più romantica della nostra – e per alcuni aspetti anche più civile.

Ho tentato, qualche tempo fa, di realizzarne una a misura di bambino utilizzando un cesto della biancheria e un enorme pallone vinto alle giostre, ma non ho mai trovato un modo efficace per tenere su il pallone (avevo provato a realizzare una specie di sostegno con le grucce di alluminio di cui, se avete letto la guida, conoscete le innumerevoli potenzialità, ma non ci sono riuscito).

Ma non bisogna mai rinunciare ai propri sogni: alle volte è sufficiente ridurne la scala. E realizzare una mongolfiera a misura di pupazzetto. In effetti il procedimento è semplice.

1– Andate in una qualunque fiera di paese, o di quartiere, o convention, insomma ovunque posto siate certi di trovare palloncini muniti di bastoncino di plastica.

2– Fatevi regalare o rubate uno di questi palloncini. (Se non ci riuscite, dovete trovare il modo di procurarvi un palloncino e un’asticella che lo possa sostenere)

3– Comprate una mozzarella di bufala, o della ricotta, o un qualunque formaggio fresco al mercato: se tutto va secondo i piani, vi verrà consegnato in un bel cestello di plastica (ma se ha casa avete già qualcosa di simile, magari un bel cestello di vimini, saltate direttamente al punto 4).

4– Rintracciate dello spago. E della colla vinilica. Ah, anche delle forbici.

5– Procuratevi un elastico abbastanza grande da poterlo piazzare intorno alla “pancia” palloncino senza che schizzi via:

Foto del 23-07-14 alle 16.21

Non preoccupatevi se l’elastico sta “storto”, lo drizzerete in seguito.

Se avete solo elastici piccoli, potete intrecciarli fino ad ottenere la circonferenza desiderata:

Foto del 23-07-14 alle 16.14

Foto del 23-07-14 alle 16.18 Sovrapponete i due elastici, poi fate passare un elastico dentro l’altro.

Foto del 23-07-14 alle 16.14 #2

Tirate i due estremi

Foto del 23-07-14 alle 16.16

Tirate ancora… Voilà.

Aggiungete tutti gli elastici che vi servono, e chiudete la catena legando i due estremi con un pezzo di spago o un altro elastico.
Se non avete elastici, usate lo spago intorno al palloncino. Ma stringetelo appena sopra la “pancia”.

6– Ora prendete in considerazione il palloncino attaccato all’asta di plastica e il cestello.
Piazzate l’asta dentro al cestello e valutate quanto vi serve lunga per mantenere le proporzioni della mongolfiera: la lunghezza dell’asta, l’avrete capito, è la distanza che il pallone avrà dal cestello. Ispiratevi scrivendo “mongolfiera” su google e studiando le immagini, oppure fate ad occhio come ho fatto io.
Tagliate la parte dell’asticella di troppo (ma non buttatela via!).

7– Bisogna ora fissare l’asta in mezzo al cestello. Io avevo avanzato una vite da un mobile svedese, quindi l’ho ficcata nel centro della base del cestello (a punta in su) e poi ci ho infilato l’asticella, che è cava.

Foto del 23-07-14 alle 17.04 #2

Foto del 23-07-14 alle 17.03

Foto del 23-07-14 alle 17.04

Non avete avanzato nessun pezzo da nessun mobile svedese? Non avete in casa nemmeno una vite o un chiodino? Fabbricatevelo. Tagliate un dischetto da un tappo di sughero (diamine, se non avete nemmeno quello, siete un caso disperato) alto mezzo cm. Prendete uno stuzzicadenti e trapassate il dischetto fino a metà stuzzicadenti. Spezzate una delle due estremità dello stuzzicadenti, in modo che vi resti qualcosa di pressoché identico, nella forma, a un chiodo (cioè capocchia di sughero e punta di stuzzicadenti). Usatelo come ho usato io la vite, e fissate tutto con della colla vinilica sia prima che dopo avervi piazzato l’asticella che reggerà il palloncino.
Probabilmente dovrete anche ritagliare almeno tre piedini dallo stesso tappo di sughero, della stessa dimensione del dischetto, perché tutto resti in piedi.

8- Ci siamo quasi. Avete la cesta e il pallone aerostatico (vi basta fissare il palloncino all’asta, se l’avete rimosso). Ora prendete lo spago. Ritagliate una serie di spezzoni della stessa lunghezza (almeno 4). Questi sono i tiranti che nella realtà tengono il pallone attaccato al cestello. Dovete quindi legarne un capo al cestello, e l’altro all’elastico che avete piazzato intorno al palloncino.
Ci vuole un poco di pazienza per piazzarli tutti davvero alla stessa lunghezza: litigherete con l’elastico che tenderà a ribellarsi.
Lasciateli pure “molli”, li tenderete poi tutti assieme tirando verso l’alto l’elastico.

Una buona idea, che a me è venuta adesso (proprio mentre scrivo), è di preparare 4 spezzoni della stessa lunghezza, e attaccare delle clips alle estremità, le quali si agganceranno al cestello e all’elastico, evitandovi il problema che si presenta al momento in cui, annodando i fili intorno all’elastico o al cestello, ci si trova a modificarne la lunghezza. Se i fili più le clips hanno tutti la stessa lunghezza, tale resterà anche una volta agganciati, ed è più semplice ottenere lunghezze uguali in questo modo, perché non si deve litigare con l’elastico.

Foto del 23-07-14 alle 17.35

Foto del 23-07-14 alle 17.37

9- Siamo ai tocchi finali. Cioè attaccare le zavorre (io ho usato delle perline di legno di quelle per fare le collanine), e, se volete, colorare la cesta e anche il palloncino (avete ragione: era meglio farlo prima). 

Ora potete piazzarci dentro i pupazzetti e partire per incredibili avventure intorno al globo con i vostri bimbi. Alcune coperte posizionate sopra sedie, poltrone e divani possono aiutarvi a simulare catene montuose da attraversare.

mongolfiera

Sì, è un po’ diversa da quella proposta, e l’asticella è storta. Ma è impossibile far due giochi uguali. E comunque la mongolfiera non esiste già più questa è l’unica foto rimasta.

giocattoli con materiale riciclato, creatività, riciclo, costruire giocattoli in casa, giocattolo fai da te, giocattoli gratis, costruire giocattoli, giochi fai da te, giocattoli costo zero, giochi costo zero, giochi gratis, divertirsi in casa, idee per riciclare, idee riciclo, riciclo creativo, gratis, giocattoli veri fai da te, giocattoli in casa, fabbricare giocattoli, fare giocattoli, creare giocattoli

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...