[GIOCATTOLO] Velieri

galeone

Mini veliero in cinque minuti

Stupire i vostri ospiti a cena realizzando in poche, abili mosse un incredibile mini-veliero? Semplice. Vi bastano tre stuzzicadenti, un tovagliolino di carta e un tappo di sughero. Il che significa che dovete aver bevuto almeno una bottiglia di vino, e che dovete fare molta attenzione mentre dividete in due (per lungo) il tappo con un coltello affilato: alcol e smania di meravigliare i commensali è un cocktail i cui postumi possono contemplare dita amputate. Se avete attraversato incolumi questa fase, vi troverete con due mezzi tappi. Mettetene da parte uno, e dall’altro separate due mezzi dischetti.

IMGP3785

Piratiiii

Ora procuratevi tre stuzzicadenti e dedicatevi all’altro mezzo tappo, che da questo momento è la chiglia del vostro veliero.
Con due stuzzicadenti, trapassate i due mezzi dischetti e piantate il tutto a prua e a poppa del vostro veliero, così da conferirgli un aspetto ben più nautico. Il terzo stuzzicadenti va piantato in mezzo agli altri due, e deve attraversare il tappo fino a spuntare dall’altra parte (serve ad evitare il ribaltamento del veliero quando le piazzerete a mollo). Regolate l’altezza dei tre alberi eliminando segmenti in eccesso degli stuzzicadenti.

Vi mancano solo le vele.
Potete ottenerle ritagliando dei rettangolini di carta, ma credo sia più cool ed ecologico ricavarle da un sacchetto della spesa, anche perché si tratta di un materiale impermeabile. Piantatele sugli alberi e incassate l’applauso dei presenti. 

IMGP3781

Cantiere navale

E di vostro figlio, che è ancora meglio, perché può rendergli più accattivante l’esperienza del bagnetto. L’interesse di vostro figlio potrebbe spingervi a cercare di ottenere velieri ben più raffinati. Osservando il grezzo prototipo che avete tra le mani vi accorgerete che in effetti basta poco. Limare la prua del veliero per arrotondarla e renderla idrodinamica è già un ottimo inizio. Tre pennarelli acrilici, di quelli che usate per scrivere sui cd, sono sufficienti per dare un po’ di colore e disegnare particolari. Così come piccoli pezzi di stuzzicadenti piantati nelle fiancate fan da cannoni. Poi, aggiungendo puntine da disegno nei punti giusti, potete ottenere effetti interessanti.

IMGP3876

Spero si notino i cannoni sulla fiancata

Questo non è certo il giocattolo preferito di mia figlia: è roba più da maschi. Mi ci sono appassionato io, alla mia piccola flottiglia: provo a piazzargliela nella vasca da bagno, a mostrarle come filano i velieri al mio soffio sulle vele, ma non ottengo molta soddisfazione. Passiamo subito al solito tuffo degli animaletti, un intramontabile classico. Probabilmente mi basterebbe colorare un veliero tutto di rosa e dirle che è la nave delle principesse. Ma patisco una resistenza tutta maschia, che mi impone di varare solo galeoni pirata e veloci golette militari.
Forse ho ufficialmente cominciato a costruire giocattoli per me.   

 

One thought on “[GIOCATTOLO] Velieri

  1. Pingback: La Guida Galattica alla Costruzione di Giocattoli è in cerca di editore | Papà mi fai un castello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...